Torino News

TORINO, 11 January 2017

Teatro SALVO BUON FINE (bisognerebbe anche occupare le banche) San Pietro in Vincoli Zona Teatro Torino 19 gennaio 2017 ore 20:45

Santa Cultura in Vincoli – stagione teatrale 16.17

salvo_buon_fine_bisognerebbe_anche_occupare_le_banche_san_pietro_in_vincoli_zona_teatro_torino_19_gennaio_2017_ore_20_45_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Santa Cultura in Vincoli – stagione teatrale 16.17

San Pietro in Vincoli Zona Teatro (via San Pietro in Vincoli 28, Torino)

 

19 gennaio 2017 ore 20:45

SALVO BUON FINE (bisognerebbe anche occupare le banche)

riprende la stagione Santa Cultura in Vincoli con un monologo di e con Lorenzo Bartoli

 

 

 

La stagione SANTA CULTURA IN VINCOLI 16.17 prosegue nel nuovo anno con lo spettacolo SALVO BUON FINE, in scena il 19 gennaio, monologo scritto ed interpretato da Lorenzo Bartoli.

 

Un Monologo che prevede in alcune parti il coinvolgimento del pubblico. L’attore individua tra gli spettatori il Padre e il Figlio ai quali consegna una lettura da leggere in un rito che, come ironica messa profana, si rifà al linguaggio biblico. Una domanda resta sospesa: Padre, dov’è la salvezza? Poi l'inganno; un personaggio ambiguo sottopone il Padre ad una singolare ipnosi costringendolo, con un cialtronesco raggiro, a firmare un mutuo trentennale. Seguono giorni kafkiani in cui, dopo la morte del padre, un figlio è costretto a sempre più inquietanti dialoghi con funzionari di banca, notai, cancellieri e assicuratori. Spinto dalla rabbia e dal dolore, nei pochi momenti di pace, punta il dito contro i responsabili: entità senza faccia in grado di far funzionare la repubblica burocratica in cambio di stipendi fissi e carriere. Infine una lettera al padre, tra adulti. La salvezza è uno spiraglio nelle scelte che l’uomo decide di compiere? Il resto è privato.

 

Perchè questo titolo? “Salvo buon fine è una clausola che appartiene alla tecnica bancaria. Ma cos’è per chi non si intende di economia e finanza?” spiega Lorenzo Bartoli “Mi è chiaro quando penso ad un padre che salva il buon fine del figlio. E mi è chiaro anche il suo opposto, che interpretando “salvo” come “eccetto”, salvo buon fine allora non contempla speranza, tutto tranne il buon fine. Ecco, come di fronte alla perdita improvvisa del padre”.

Bisognerebbe anche occupare le banche: un sottotitolo preso in prestito da un altro sottotitolo, esattamente così com’è. Un omaggio all’opera di Luciano Bianciardi, è lui che sottotitolò così Le cinque giornate. “...lascino perdere i giovanotti con il ritratto del Che Guevara in camera,... gli istituti universitari, ma si concentrino sulle banche e sulle televisioni, i centri del potere economico e dell’informazione: sono quelli gli obiettivi sui quali concentrarsi se si vuole fare davvero la rivoluzione.” Era il 1969.

 

 

 

Prima dello spettacolo, dalle ore 19:45 alle ore 20:30, sarà possibile partecipare ad una visita guidata, prima dello spettacolo, agli ambienti dell’ex cimitero di San Pietro in Vincoli (il chiostro, le cripte e la cappella) a cura di La Civetta di Torino.

 

 

 

 

 

 

La stagione continua fino a maggio 2017 con numerosi artisti di richiamo nazionale (Bebo Storti, Eugenio Allegri, Elena Bucci, Claudio Morganti, Elena Arvigo etc) e la nuova generazione di artisti di alto livello (La Ballata dei Lenna, Rosario Palazzolo, Salvatore Nocera, Lorenzo Bartoli).

 

 

crediti spettacolo

di e con  Lorenzo Bartoli - suoni e musiche originali Massimiliano Bressan, Massimo Valerio -  luci Massimiliano Bressan - scena   Manuela Savioli - produzione  ACTI TEATRI INDIPENDENTI

 

 

 

La stagione è realizzata da ACTI Teatri Indipendenti (direzione artistica Beppe Rosso)

con il patrocinio di Città di Torino e Circoscrizione 7

con il sostegno della Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore) nell'ambito della Scadenza Unica 2016 Performing Arts

con contributo di MIBACT, Regione Piemonte, Fondazione CRT, Socrem Torino

in collaborazione con La Civetta di Torino, MEF Museo Ettore Fico, Gufetto Mag, TipsTheater, Fiab Torino Bici&Dintorni

 

 

 

INFO

inizio spettacoli ore 20:45

San Pietro in Vincoli Zona Teatro | via San Pietro in Vincoli 28, Torino

biglietti spettacolo: intero € 14 ridotto € 12 (under 25, over 60, abbonamento Musei Torino Piemonte, Torino Show card, MEF friends e possessori della mostra in corso al Museo Ettore Fico) – ridotto extra € 10 (residenti Circoscrizione 7, studenti universitari, soci Socrem, soci Fiab Bici&dintorni) – carnet a 4 spettacoli “Santa Cultura Christmas Edition” € 35

Visita guidata pre-spettacolo: € 2 (per chi assiste allo spettacolo) - € 5 (per chi non assiste allo spettacolo)

 

CONTATTI

ACTI Teatri Indipendenti | info@teatriindipendenti.org | www.teatriindipendenti.org | tel. 0115217099 | mob. 3313910441

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop