Torino News

TORINO, 03 October 2017

Musica Stagione Concertistica 2017/18 dell’Accademia di Musica di Pinerolo 12 ottobre 2017 – 26 maggio 2018

27 concerti in abbonamento con protagonisti di assoluto rilievo artistico

stagione_concertistica_2017_18_dell_accademia_di_musica_di_pinerolo_12_ottobre_2017_26_maggio_2018_news_torino_torino_piemonte
  Sonig Tchakerian - Andrea Lucchesin
Condividi

Inaugura giovedì 12 ottobre, con l’intenso violino di Sonig Tchakerian e l’emozionante pianoforte di Andrea Lucchesini, la Stagione concertistica 2017/18 dell’Accademia di Musica di Pinerolo. Eccellenti partner cameristi di lunga data, avranno pari importanza nella formazione delle frasi, alternandosi vicendevolmente nell’accompagnamento e nel canto attraverso un dialogo ora serrato, ora più fluido, eseguendo il primo dei concerti dedicati all’Integrale delle sonate per violino e pianoforte di Ludwig van Beethoven.

 

Da ottobre a maggio, sono 27 gli appuntamenti in programma, che spaziano dal concerto che affianca il violoncello del maestro Mario Brunello a Enrico Pace, pianista che abbiamo visto esibirsi più volte con Leonidas Kavakos, alla produzione che vede Massimo Polidori, primo violoncello dell’Orchestra della Scala di Milano, fare da contrappunto alle coreografie della compagnia di danza Virgilio Sieni. Il Trio d’archi dell’Orchestra Sinfonica Nazionale, Alessandro Carbonare e il Trio Johannes sono solo alcuni degli altri protagonisti di assoluto rilievo artistico della Stagione concertistica 2017/18 dell’Accademia di Musica di Pinerolo.

 

Tra gli appuntamenti in programma un concerto si inserisce per prestigio nel Richard-Strauss-Festival; due produzioni d’eccezione come la già citata collaborazione di Massimo Polidori e Virgilio Sieni e il Pierrot Lunaire di Schoenberg diretto da Andrea Ivaldi; due coproduzioni in partnership rispettivamente con La Terra Galleggiante per un’originale Histoire du soldat e con lo Xenia Ensemble per un pomeriggio dedicato al Concerto Grosso dall’Italia all’Unione Sovietica.

 

Continua inoltre la convenzione già in essere con l’Unione Musicale e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, che accoglie in cartellone due appuntamenti con protagonisti d’eccezione: Seong Jin-Cho il 23 marzo 2018 all’Auditorium Toscanini con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Yuri Temirkanov e Murray Perahia il 26 maggio 2018 all’Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto di Torino. Per questi due concerti, compresi nel costo dell’abbonamento, sono previsti due pullman gratuiti da e per Pinerolo, con presentazione dei concerti durante il tragitto.

 

Il ricco cartellone in abbonamento guarda alle future generazioni di musicisti grazie ai 10 appuntamenti di Star*(t) up che vedranno protagonisti i docenti dell'Accademia e i loro giovani studenti, già vincitori di importanti concorsi.

 

Si terranno in Accademia incontri compresi nel prezzo del biglietto propedeutici all'ascolto dei brani e degli autori proposti. Presso la Libreria Volare (corso Torino 44, Pinerolo) si terranno inoltre tre incontri che avranno come tema la bellezza nella musica, condotti da Ernesto Napolitano (giovedì 26 ottobre), Stefano Vitale (23 novembre 2017) e Paolo Cavallo (1 febbraio 2018).

 

La Stagione concertistica è stata realizzata con il contributo di Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore), Regione Piemonte, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il contributo e il patrocinio di Città di Pinerolo. Il nostro grazie va anche alla sempre preziosa sponsorizzazione di Galup e a quella tecnica di Piatino Pianoforti, Yamaha Musica Italia e Albergian.

 

 

Beethoven e il bosco dai cespugli nemici

giovedì 12 ottobre 2017 - Accademia di musica

h 20:30 guida all’ascolto - h 21 concerto

Sonig Tchakerian violino

Andrea Lucchesini pianoforte 

Integrale delle sonate per violino e pianoforte di Ludwig van Beethoven
Sonata in re maggiore op. 12 n. 1
Sonata in la maggiore op. 12 n. 2
Sonata in mi bemolle maggiore op. 12 n. 3
Sonata in do minore op. 30 n. 2

 

Beethoven scrisse 9 delle sue 10 sonate per violino e pianoforte nell’arco di soli 5 anni, dal 1798 al 1803. Appartengono alla prima fase compositiva del Maestro di Bonn che, a differenza dei suoi predecessori viennesi conosceva poco gli strumenti ad arco, ma era un grande virtuoso della tastiera. Beethoven fa sua l’eredità mozartiana e compone sonate per “fortepiano o clavicembalo con vìolino”. Non più per violino, ma con violino: sonate in stile concertante. In questo senso, il conturbante violino di Sonig Tchakerian e l’affascinante pianoforte di Andrea Lucchesini, eccellenti partner cameristi di lunga data, avranno pari importanza nella formazione delle frasi, alternandosi vicendevolmente nell’accompagnamento e nel canto attraverso un dialogo ora serrato, ora più fluido. Non fu gentile il critico dell’Algemeine Musicalische Zeitung (erano ancora lontani i tempi progressisti di Schumann-scrittore per questa rivista) che così descrisse le sonate dell’opera 12: “Un ammasso senza metodo di cose sapienti: niente di naturale, niente canto, un bosco in cui si è fermati ad ogni passo da cespugli nemici...”. Ma il girovagar c’è dolce per questo bosco.

 

Andrea Lucchesini pianoforte 

Formatosi sotto la guida di Maria Tipo, Andrea Lucchesini si impone all'attenzione internazionale giovanissimo, con la vittoria del Concorso Internazionale “Dino Ciani” presso il Teatro alla Scala di Milano.  Suona da allora in tutto il mondo con le orchestre più prestigiose e collaborando con i più importanti direttori d’orchestra. Tra gli impegni più recenti ricordiamo il concerto alla Scala di Milano con la direzione di Franz Welser Moest e il debutto con la Belgrad Symphony Orchestra. Il 2017 vedrà il ritorno alla RAI di Torino con la direzione di Dennis Russell Davies e a Roma con l’Orchestra di Santa Cecilia e la direzione di Myung Wun Chung, al Maggio Musicale Fiorentino con la direzione di Fabio Luisi, oltre ad una serie di concerti in Spagna e in Germania. La sua ampia attività, contrassegnata dal desiderio di esplorare la musica senza limitazioni, lo vede  proporre programmi che spaziano dal repertorio classico a quello contemporaneo, proposto sia in concerto sia in numerose incisioni discografiche. Grande sostenitore della musica da camera, collabora regolarmente in particolare con Mario Brunello e con il Quartetto di Cremona. Per BMG ha inciso il Concerto Echoing curves di Luciano Berio sotto la direzione del compositore: questa registrazione segna una delle tappe fondamentali di una stretta collaborazione con Berio, accanto al quale Lucchesini vede nascere Sonata, l'ultimo ed impegnativo lavoro del compositore italiano per pianoforte solo, eseguita in prima mondiale nel 2001 e successivamente consegnata - con tutte le altre opere pianistiche di Berio - ad un disco  AVIE Records  che riceve unanime plauso dalla critica internazionale.  Di prossima incisione un nuovo CD in cui verranno alternate Sonate di Scarlatti con Encores di Berio, in quello che lo stesso Lucchesini definisce «un dialogo e un contrasto allo stesso tempo, una vera e propria esperienza d’ascolto». Convinto che la trasmissione del sapere musicale alle giovani generazioni sia un dovere morale, Lucchesini si dedica con passione all'insegnamento e tiene masterclass presso importanti istituzioni musicali europee, quali la Musik Hochschule di Hannover, il Sommer Wasserbuger Festspiele e il Mozarteum di Salisburgo e a NewYork Dal 2008 è  Accademico di S. Cecilia.

 

Sonig Tchakerian violino

Sonig vive l'infanzia ad Aleppo, dove da bimba comincia a suonare il violino con il padre, appassionato musicista. Trasferita in Italia, si diploma a 16 anni con Giovanni Guglielmo con il massimo dei voti e la lode. Si perfezionata con Salvatore Accardo, Franco Gulli, Nathan Milstein. Premiata al Paganini di Genova, all'ARD di Monaco di Baviera e al Gui di Firenze, tiene recital per importanti società di concerti e, come solista, suona con la Royal Philharmonic di Londra, la Bayerischer Rundfunk di Monaco, la Verdi di Milano, le orchestre del San Carlo di Napoli e dell'Arena di Verona, i Solisti Veneti, l'Orchestra di Padova e del Veneto, con direttori quali Piero Bellugi, Daniele Gatti, Antonio Janigro, Daniel Oren, Claudio Scimone, Emil Tchakarov. La sua discografia comprende 'Seasons and Mid Seasons' di Vivaldi (Decca 2015), le Sonate e Partite di J. S. Bach (Decca 2013), le Sonate 0p. 23, 24 e 47 di Beethoven, (Deutsche Grammophon 2010), Capricci op. 1 di Paganini (Arts 2003), il Concerto di Barber e la Serenata di Bernstein (Amadeus, 2006), i concerti di Haydn (Arts, 2001), il Concerto n. 5 di Vieuxtemps e il Rondo capriccioso di Saint-Saëns (Audiophile Sound, 1997), l'integrale per violino e pianoforte di Ravel (AS disc, 1991), l'integrale dei trii di Beethoven, Schumann e Schubert con il Trio Italiano. È docente di violino nell'ambito dei corsi di Alto Perfezionamento dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Hanno scritto per lei: Ambrosini, Bacalov, Boccadoro, Campogrande, Dall'Ongaro, Mosca, Perocco, Sollima. Suona un Gennaro Gagliano costruito a Napoli nel 1760. Alle Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza, festival che si svolge nel celebre teatro palladiano e che è regolarmente trasmesso da RAI Radiotre, è responsabile del progetto artistico della musica da camera e crea esperienze intense e coraggiose con musica e danza, elettronica, jazz, poesia, prosa, testi sacri e prime esecuzioni. Vive un'inquieta voglia di cercare ed esplorare esperienze nuove, viaggi e concerti alla riscoperta delle origini armene. Radici e futuro, per lei due realtà da non tradire. 

 

 

** INFO **


ABBONAMENTI


Abbonamento (27 concerti): € 185
Gli abbonamenti sono in vendita presso la segreteria dell’Accademia di Musica dal lunedì al venerdì ore 9.00-14.00. Fino a venerdì 15 settembre 2017 verranno accolte le richieste di rinnovo degli abbonati della stagione 2016-17. Da martedì 19 settembre 2017 verranno accettate le nuove sottoscrizioni. Nell’abbonamento sono compresi i concerti a Torino del 21/03 e del 26/05. Sarà disponibile per questi concerti il servizio navetta gratuito con prenotazione obbligatoria 15 giorni prima dei concerti.

 

MINIABBONAMENTI

Mini abbonamento 3 concerti Domenica in famiglia per i concerti di domenica 29/10/17 - 04/02 e 15/04/18: € 30/adulto e € 10/under 14 (abbonamento nominativo)

Mini abbonamento Scuole superiori per i concerti del 29/10/17 e del 9/01, 13/02, 08/05/18: € 20

 

BIGLIETTI

 

Sala Patrizia Cerutti Bresso - Accademia di Musica: € 15; concerti Star(*)t up € 5
Teatro Sociale (platea e galleria):  € 15 (27/03) - € 20 (08/05)


CONVENZIONI

Card Giovani e studenti dell’Istituto Musicale Corelli: € 5

Abbonamento Musei, Socio Coop, Unitre, Proloco, Coro dell’Accademia di musica: € 12 

 

 

VENDITA E PREVENDITA
I biglietti sono acquistabili mezz’ora prima dell’inizio di ogni concerto presso la biglietteria della sede del concerto. Il servizio di prevendita è disponibile da due settimane prima di ogni concerto ed è così articolato:

per i concerti che si terranno in Accademia: Libreria Volare; 

per i concerti che si terranno al Teatro Sociale: Accademia di musica

la prevendita dei concerti Star*(t) up non sarà effettuata.

 

Il posto numerato (abbonamento o biglietto) è garantito fino a 10 minuti prima dell’inizio del concerto; dopo tale orario sarà comunque garantito l’ingresso e sarà possibile usufruire di uno qualsiasi dei posti ancora liberi.

I biglietti dei concerti previsti a Torino e della navetta (previa prenotazione) sono compresi nel prezzo dell’Abbonamento. Altri biglietti per questi concerti potranno essere acquistati secondo le modalità indicate dai rispettivi enti organizzatori (21/03 Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI; 26/05 Unione Musicale).

 

LE SEDI

 

Sala Patrizia Cerutti Bresso - Accademia di Musica | viale Giolitti, 7 Pinerolo

Teatro Sociale  | piazza V. Veneto, 24 Pinerolo

Auditorium RAI Arturo Toscanini | via Rossini 15 - Torino

Auditorium Lingotto | via Nizza 280 - Torino

 

 

** ACCADEMIA DI MUSICA DI PINEROLO **

 

 

Annoverata tra le più rinomate strutture di perfezionamento del paese, l’Accademia di Musica di Pinerolo offre corsi di specializzazione, workshop, masterclass, borse di studio e opportunità concertistiche per studenti di pianoforte, violino, viola, violoncello, passi orchestrali e musica da camera, con docenti di chiara fama internazionale che si dedicano con grande generosità alla crescita degli studenti come futura generazione di professionisti. L’Accademia di Musica di Pinerolo opera da 20 anni sul territorio pinerolese affiancando all’attività didattica la stagione concertistica e l’appuntamento biennale dell’International Chamber Music Competition Città di Pinerolo e Torino Città metropolitana. Ha al suo attivo più di mille concerti e la creazione di un’orchestra e di un coro, organizza da 23 anni la rassegna Musica d’Estate a Bardonecchia, che ad ogni edizione richiama più di 7.000 spettatori. Da sempre sostiene i giovani di grande talento, li forma con docenti di fama internazionale, crea per loro occasioni di esibizione professionali, offre concerti per le scuole dalla prima infanzia alle superiori.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop