Torino News

TORINO, 26 October 2017

Varie MRT - Musei Reali Torino: nuovo allestimento del Boschetto nei Giardini Reali e installazione Pietre Preziose di Giulio Paolini

I Musei Reali sono aperti dal martedì alla domenica dalle 8,30 alle 19,30

mrt_musei_reali_torino_nuovo_allestimento_del_boschetto_nei_giardini_reali_e_installazione_pietre_preziose_di_giulio_paolini_news_torino_torino_piemonte
Condividi

MUSEI REALI TORINO
NUOVO ALLESTIMENTO DEL BOSCHETTO NEI GIARDINI REALI E INSTALLAZIONE PIETRE PREZIOSE DI GIULIO PAOLINI

Oggi, 26 ottobre 2017,  si presenta il recupero del Boschetto dei Giardini Reali dove trova collocazione permanente la nuova opera Pietre Preziose dell’artista Giulio Paolini, doni della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino con il Socio Reale Mutua, in occasione del trentennale di attività dell’associazione.

L’intervento di riqualificazione dei Giardini Reali è realizzato dai Musei Reali Torino con i fondi del Piano strategico Grandi Progetti Beni Culturali del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sotto la supervisione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Torino.

“La riapertura al pubblico dell’area del Boschetto stabilisce una nuova tappa del recupero dei Giardini Reali, - sottolinea Enrica Pagella Direttrice dei Musei Reali – un’area verde che è nel cuore di tutti i torinesi e che vogliamo diventi uno spazio fruibile ai sempre più numerosi visitatori dei Musei Reali. Proprio per questo sono già in corso le procedure per il restauro dei Bastioni, la rimessa in servizio della Fontana dei Tritoni posta nel Giardino delle Arti, a sua volta in fase di restauro, e la collocazione di nuovi vasi, che integreranno all’interno anche i sistemi di videosorveglianza”. Conclude “Quello intrapreso dai Musei Reali, è un percorso impegnativo, possibile grazie all’impegno costante del Mibact e al supporto di sostenitori come la Consulta di Torino che con questo intervento conferma ancora una volta il suo sostegno”.

La trasformazione del Boschetto, grazie al rispettoso ma determinante intervento dell’architetto Paolo Pejrone, ritrova la centralità che gli spetta. Ai piedi dei grandi alberi è allestito un nuovo sottobosco: una coltre di piante da ombra, arbusti ed erbacee crea un gioco di ombre e lucentezze dei sempreverdi, mentre ampi viali ortogonali definiscono gli spazi in grandi aiuole dalle forme regolari. Spiega Paolo Pejrone: “La sfida è stata quella di ridefinire il posto, connotandolo in modo anche forte e marcato, ma senza che quasi si vedesse, attraverso un progetto deciso ma volutamente semplice e leggero, che rende il giardino facilmente godibile e percorribile”.

All’interno del Boschetto trova collocazione permanente l’installazione Pietre Preziose dell’artista Giulio Paolini: marmi originali, danneggiati dal fuoco, della Cappella della Santa Sindone, capolavoro seicentesco di Guarino Guarini che conservava il Sacro Lino, prendono nuova vita e diventano opera d’arte, con profonda valenza simbolica e dal forte impatto emotivo.

Nelle parole di Giulio Paolini: “Qualcuno (l’autore) si trova qui, secoli dopo, a constatare un’architettura in rovina, frammenti caduti e distolti dalla loro collocazione originaria. Noi (spettatori) assistiamo così alla ‘natura morta’ costituita dai resti marmorei della cupola gravemente danneggiata nell’incendio del 1997. E’ da allora che il cielo ci guarda dall’alto, attraverso il vuoto di quella voragine ora restaurata”.

La partecipazione al recupero del Boschetto e la realizzazione dell’installazione artistica sono doni della Consulta di Torino con il Socio Reale Mutua, in occasione del trentennale di attività dell’associazione.

“Reale Mutua dal 1997 è socio della Consulta di Torino della quale riconosciamo il grande valore e ne condividiamo gli obiettivi comuni di sviluppo e crescita culturale” - ha commentato Massimo Luviè, Condirettore Generale di Reale Mutua - “Siamo orgogliosi di aver sostenuto concretamente fin da subito la realizzazione di questo ambizioso progetto perché crediamo fortemente che operare in sinergia, quale assunzione di responsabilità sociale verso il territorio, sia importante per contribuire a valorizzare e a migliorare la fruibilità del patrimonio storicoartistico torinese”.

“Consulta con il dono del Boschetto e di Pietre Preziose desidera dare un segno alla Città per festeggiare il suo trentennio. La realizzazione è esempio di collaborazione a più livelli. Due grandi artisti hanno lavorato di concerto, Paolo Pejrone per il Boschetto e Giulio Paolini per Pietre Preziose. Il dono di Consulta è inserito nel progetto di recupero del complesso dei Giardini promosso dai Musei Reali di Torino con i fondi del Mibact sotto la supervisione della Soprintendenza per la Città di Torino e l’associazione ha agito con il supporto straordinario del socio Reale Mutua. Consulta stessa è l’insieme di 32 primarie Aziende ed Enti presenti sul territorio: non potrebbe esserci realizzazione che meglio identifica lo spirito dell’associazione che da 30 anni fonda la propria capacità progettuale e potenza realizzativa sulla collaborazione”, dichiara Adriana Acutis, Presidente della Consulta di Torino.

 

Con la presentazione del recupero del Boschetto si conclude un’ulteriore tappa del progetto di restauro e rifunzionalizzazione dei Giardini Reali, che un passo alla volta tornano a essere snodo e cuore verde dell’intero complesso.
Il Boschetto rappresenta una parte relativamente piccola dei Giardini, individuata nelle planimetrie a partire dal 1864 e composta prevalentemente da olmi, tigli e platani, alcuni dei quali risalenti fino al ‘700. L’area è stata riportata a giardino attraverso un evento mirato, che ha visto l’utilizzo di oltre 15.000 nuove piccole piante, attraverso il quale sono state valorizzate le precedenti alberature, con piante adatte all’ombra, sia erbacee che arbustive; mentre nelle parti più assolate sono state piantate a rose di varietà Barpej.

Nel 1997, a seguito del tragico incendio che colpì la Cappella della Sindone, i Giardini Reali sono stati chiusi al pubblico. Nel 2008 sono iniziati gli interventi di recupero, finanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, che hanno portato alla riapertura parziale nel 2016. L’intervento attuale, finanziato dal MIBACT-Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, riguarda in particolare l’area del Boschetto, che verrà ristrutturata, dotata di nuovi servizi e resa fruibile entro il 2017. Nel biennio 2018-2019 saranno completati gli interventi di miglioramento del Giardino del Duca e del Giardino delle Arti.

L’intervento è inserito nel progetto di recupero del complesso dei Giardini promosso dai Musei Reali, realizzato con i fondi del Piano strategico Grandi Progetti Beni Culturali del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il determinante contributo della Consulta di Torino con il Socio Reale Mutua, e sotto la supervisione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino.

Progetto dei Giardini Reali: architetto Paolo Pejrone

Progetto architettonico: architetto Diego Giachello, Officina delle Idee

Impianti realizzati dalla ditta Infrastrutture

------------------------------------------------------------

MUSEI REALI TORINO

www.museireali.beniculturali.it

Orari

I Musei Reali sono aperti dal martedì alla domenica dalle 8,30 alle 19,30
Ore 8,30: apertura biglietteria, Corte d’onore di Palazzo Reale, Giardini
Ore 9: apertura Palazzo Reale e Armeria, Galleria Sabauda, Museo di Antichità

La Biblioteca Reale è aperta da lunedì a venerdì dalle 8 alle 19, sabato dalle 8 alle 14.

La Sala di lettura è aperta da lunedì a mercoledì dalle 8,15 alle 18,45, da giovedì a sabato dalle 8,15 alle 13,45.

Biglietti Musei Reali Torino
Intero Euro 12
Ridotto Euro 6 (ragazzi dai 18 ai 25 anni).
Gratuito per i minori 18 anni / insegnanti con scolaresche / guide turistiche / personale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali / membri ICOM / disabili e accompagnatori / possessori dell'Abbonamento Musei, della Torino+Piemonte Card e della Royal Card.

Le mostre comprese nel biglietto di ingresso ai Musei Reali sono:
- Confronti/3: Pittura come scultura. Cerano e un capolavoro del Seicento lombardo.
- Scoperte/2: Le invenzioni di Grechetto (fino al 29 ottobre).
- Prima del bottone: accessori e ornamenti del vestiario nell’antichità (fino al 15 novembre).
- Le bianche statuine. I biscuit di Palazzo Reale (fino al 14 gennaio 2018).

Ingresso e orario biglietteria presso Palazzo Reale, Piazzetta Reale 1 dalle ore 8,30 fino alle ore 18.

Il venerdì dal 21 luglio al 6 ottobre 2017 in occasione di #Realedisera ultimo ingresso alle 21,30.

------------------------------

Informazioni

+39 011 5211106 - e-mail: mr-to@beniculturali.it

------------------------------

Segui i Musei Reali con l’hashtag #museirealitorino su

Facebook Musei Reali Torino

Twitter @MuseiRealiTo

Instagram MuseiRealiTorino

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop