Torino News

TORINO, 14 December 2017

Musica I quattro arch” di TAAG verso Beethoven tra Stravinsky e Debussy Sabato 16 dicembre 2017, ore 21.00 Auditorium Istituto Musicale Città di Rivoli

Ingresso gratuito

i_quattro_arch_di_taag_verso_beethoven_tra_stravinsky_e_debussy_sabato_16_dicembre_2017_ore_21_00_auditorium_istituto_musicale_citta_di_rivoli_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Sabato 16 dicembre 2017, ore 21.00
Auditorium Istituto Musicale Città di Rivoli
Via Capello 3, Rivoli (TO)
Ingresso gratuito 

Appartengono al Quartetto TAAG i “quattro archi” che sabato 16 dicembre inaugureranno una nuova tappa del viaggio “Sette quartetti per quattro archi”attraverso la significativa produzione per quartetto d’archi di Ludwig van Beethoven. Sette appuntamenti, come sette sono i prestigiosi quartetti in esibizione - condivisi con il cartellone di Polincontri Classica - nei quali verranno presentati alcuni dei più suggestivi quartetti per archi del compositore di Bonn; pluralità e corrispondenze sono assicurate dall’accostamento con differenti autori, eccellenti “compagni di strada” come Mendelssohn Bartholdy, Haydn, Stravinskij,Debussy, Brahms.

I giovani Tiziana, Alessandra, Alessandro, Giulio, che diventano il frizzante acronimo dello stesso TAAG, scelgono il filo conduttore della tradizione popolare, accostando  al quartetto op. 18/4 dove, spiegano, «si avvertono inconfondibili cellule ritmiche e spostamenti di accenti tipici del folklore gitano e ungherese»  i Trois pièces  pour quatuor a cordes di  Igor Stravinsky  e Quatuor à cordes Op.10 di Claude Debussy.

«se nel quatuor di  Stravinsky – raccontano dal TAAG - il forte richiamo all’anima tribale, fantastica, liturgca, è evidente e fondamentale fin dalle prime battute, con il Debussy dell’Op. 10 si ricostruisce la storia degli elementi russi mutuati da Borodin, delle orchestrine zigane, delle immagini fiabesche che riecheggiano il misterioso gamelan giavanese». 

 

Il quartetto italiano TAAG nasce nel 2011 a Torino. L' ensemble ha partecipato a numerose manifestazioni e ha ottenuto diversi riconoscimenti come il primo premio al Concorso Pugnani 2012, il premio speciale "Piero Farulli" e il premio della Giuria al Premio Crescendo 2015, il primo premio SVIRÉL 2016. Ha  partecipato alle masterclass di HattoBeyerle, Christophe Coin, Marco Decimo, Christophe Giovaninetti, Patrick Jüdt, Quartetto Belcea. Nel 2015 e nel 2016 ha avuto l’opportunità di prendere parte alla sessione fiesolana dell’ ECMA - EuropeanChamber Music Academy (una delle più prestigiose istituzioni di formazione cameristica in Europa), potendosi così affacciare al panorama musicale europeo. Attualmente frequenta il corso di perfezionamento annuale dell’Accademia Europea del Quartetto presso la Scuola di Musica di Fiesole con Miguel Da Silva (Quartetto Ysaye) e Andrea Nannoni; prende inoltre parte alla classe di musica da camera di Heime Müller (Quartetto Artemis) presso l’ HochschulefürMusik di Lubecca. La sua crescita artistica è fortemente legata al Quartetto di Cremona (Accademia W. Stauffer) e ad Antonello Farulli. Il gruppo ha collaborato con la pianista A. M. Cigoli e con il compositore A. Di Scipio. La relazione unica con il compositore L. Curtoni rappresenta un raro campo di prova, dando al quartetto l' opportunità di suonare musica nuova, scritta appositamente per loro. Nel 2012, come anche nel 2013, è stato ospite del Festival MiTo di Torino.

Nel 2015, in diretta streaming, ha suonato per AGIMUS nell’Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma. Nel 2016 si è esibito all’Accademia Perosi di Biella, al Festival dei Due Mondi di Spoleto, al Mantova Chamber Music Festival, al Festival Sesto Rocchi di San Polo d’ Enza e collabora con l’ Associazione Amici del Quartetto “Guido Borciani”. Il quartetto usufruisce, per gentile concessione della Scuola di Musica di Fiesole, degli strumenti di Arnaldo Morano (1970) e della celebre viola Igino Sderci (1939) appartenuta a Piero Farulli (Quartetto Italiano).

 

 

Il cartellone di RIVOLIMUSICA propone 30 appuntamenti tra cui concerti cameristici, jazz, etno/popolare, commissioni di nuove produzioni artistiche, sperimentazioni e collaborazioni con gli studenti dell’Istituto Musicale in prestigiosi spazi della Città Rivoli (Istituto Musicale Città di Rivoli G. Balmas, Maison Musique, Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea, Chiesa della Collegiata Alta), presso la Lavanderia a Vapore di Collegno e in decentramento nei comuni di Avigliana, Villarbasse e Buttigliera Alta.

RIVOLIMUSICA 2017 2018 è un progetto dell’Istituto Musicale Città di Rivoli G. Balmas per conto del Comune di Rivoli (direzione artistica di Andrea Maggiora) realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore) nell'ambito dell'edizione 2017 del bando "PerformingArts" ed il contributo di Fondazione CRT e Regione Piemonte.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop