Torino News

TORINO, 09 January 2018

Teatro FINALE DI PARTITA Allestimento da scacchiera per pedine e due giocatori Venerdì 12 e Sabato 13 gennaio 2018 Caffè della Caduta Torino

L’ingresso è gratuito – tesseramento obbligatorio e gratuito

finale_di_partita_allestimento_da_scacchiera_per_pedine_e_due_giocatori_venerdi_12_e_sabato_13_gennaio_2018_caffe_della_caduta_torino_news_torino_torino_piemonte
Condividi

TEATRO DELLA CADUTA 
La tredicesima stagione
direzione artistica Massimo Betti Merlin e Lorena Senestro

Venerdì 12 e Sabato 13 gennaio 2018
Teatrino Giullare (Bologna)
FINALE DI PARTITA
Allestimento da scacchiera per pedine e due giocatori

 

Far emergere il testo. Ecco l’obiettivo di Teatrino Giullare - un progetto nato in una casa sulla collina di Sasso Marconi e abitato da attori in carne ed ossa e da altri di legno, argilla, ombre, maschere e marchingegni scenici.  Un progetto che emerge chiaramente in questo Finale di Partita, capolavoro di Beckett nella traduzione di Carlo Fruttero che apre il 2018 al Caffè della Caduta.

Giuliana dall’Ongaro e Enrico Deotti con questo spettacolo esplorano la drammaturgia contemporanea attraverso la scelta di un testo potente e cercando con caparbietà quell’artificio che permette allo spettatore di ritrovare la “realtà senza vederla riprodotta”, e “l’umanità dietro a mezzi non umani”.

Così questo spettacolo resta fedele al testo, ma adotta soluzioni sceniche ed espressive originali, si popola di maschere e si concentra sul lavoro degli attori. Un’atmosfera cupa, un mondo chiuso, dove i personaggi sono inquieti e rinchiusi nello spazio della scacchiera.

Perché è proprio in questo mondo che Hamm e Clov stanno. L’uno cieco e seduto sulla sedia a rotelle, con la quale crea un corpo unico, e l’altro in piedi sul suo tronco di legno. Sono gli ultimi due pezzi rimasti sul tavolo da gioco, che qualcun altro muove: le mani e le voci di Giuliana dall’Ongaro ed Enrico Deotti – maschere-personaggi che giocano questa partita – li animano, facendoli muovere ora come piccoli burattini, ora spostandoli tra il bianco e nero del tavolo come pedine. Al bordo della scacchiera ci sono invece Nagg e Nell, i genitori di Hamm, simpatici scheletrini da sempre residenti in bidoni dell’immondizia. 

Non ci sono soluzioni. Non c’è mossa vincente, né possibilità di ascolto. Hamm e Clov prendono tempo, ognuno a proprio modo; pongono domande, cercano risposte, e si ritrovano al punto di partenza: la fine. Un vicolo cieco. Non si vede niente e nessuno all’orizzonte, né da terra, né da mare. Nulla resta in piedi, nemmeno il cane di pezza, a cui manca una gamba. Scacco matto.

Tutto appare in buon equilibrio: movimento, voce, suono, luce, colori, buio, materia viva e oggetto. Ma nessuno ha veramente vinto, e nessuno ha veramente perso, questo si sa e allora tutto si traduce in una sinfonia di mosse e contromosse, botte e risposte, pause, riflessioni, sospiri, rinunce.




Gli spettacoli si tengono in via Bava 39 al Caffè della Caduta alle ore 21.

L’ingresso è gratuito – tesseramento obbligatorio e gratuito

caldamente consigliata la prenotazione agli spettacoli

tel. 011.578.1467 / info@teatrodellacaduta.org

oppure ON-LINE all’indirizzo www.teatrodellacaduta.org

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop