Torino News

TORINO, 18 January 2018

Teatro FIGLIA DI TRE MADRI la passione politica dalle Madri Costituenti ad oggi San Pietro in Vincoli Zona Teatro mercoledì 24 e giovedì 25 gennaio 2018

stagione teatrale SANTA CULTURA IN VINCOLI 17.18

figlia_di_tre_madri_la_passione_politica_dalle_madri_costituenti_ad_oggi_san_pietro_in_vincoli_zona_teatro_mercoledi_24_e_giovedi_25_gennaio_2018_news_torino_torino_piemonte
Condividi

SANTA CULTURA IN VINCOLI 17.18, alla sua quinta edizione, è la stagione teatrale organizzata da ACTI Teatri Indipendenti presso San Pietro in Vincoli Zona Teatro, negli spazi storici ed evocativi dell’ex cimitero settecentesco di San Pietro in Vincoli.

La stagione prosegue con FIGLIA DI TRE MADRI programmato mercoledì 24 e giovedì 25 gennaio 2018 alle ore 20:45. Lo spetttacolo è realizzato delle compagnie Almateatro/Terraterra in collaborazione con il Comitato “Se non ora quando” di Torino; in scena Elena Ruzza accompagnata al contrabbasso da Bianca De Paolis, dirette da Gabriella Bordin.

 

Da dove arrivano le persone che fanno la Politica oggi?” “Posso farla anch'io...o no?”. Da queste e altre domande parte il racconto dello spettacolo, che intende dare visibilità a un pezzo di storia recente, spesso assente dalla narrazione della “grande storia”, raccontando il ruolo delle donne nella scrittura della Costituzione. In particolare, sotto i riflettori sarà la vita delle tre madri costituenti piemontesi: Teresa Noce, Rita Montagnana e Angiola Minella con le battaglie, le speranze, le delusioni, i momenti pubblici e privati e la loro idea del “fare politica”.

Un’attrice e una musicista ricreano quindi il clima culturale e sociale dell’epoca. Il racconto prende avvio dalle lotte di fine Ottocento e inizio Novecento, dalle donne rivoluzionarie che precedettero Teresa Noce e Rita Montagnana e che resero idealmente possibili le loro vite di sacrificio e di responsabilità. Si prosegue poi con la storia di Angiola Minella, molto più giovane delle altre due costituenti, erede delle scelte e delle battaglie antifasciste delle generazioni precedenti che si trovarono unite ai giovani negli anni della Resistenza. Infine, il loro ruolo nell’Assemblea costituente e le spinte ideali che sostennero la loro attività politica nella Repubblica appena nata.

Lo spettacolo nasce a partire da un lungo percorso di lavoro teatrale e di ricerca promosso dal coordinamento donne SPI CGIL dal titolo “Non mi arrendo, non mi arrendo!” sulla Resistenza al femminile, sui diritti politici e sociali conquistati, primo fra tutti il diritto di voto” spiega la regista e autrice Gabriella BordinQuesto lavoro ci ha permesso di conoscere e di ascoltare le testimonianze delle protagoniste di tante lotte. Ed è la loro passione che ci ha spinto a raccontare le vite di tre donne Costituenti, quelle nate a Torino, nella nostra città. La protagonista dello spettacolo, la “Figlia di tre madri”, evoca le lotte e l’impegno di molte che hanno generato i diritti di cui noi godiamo. Parte dal proprio sguardo: la passione che ha animato le scelte delle tre Costituenti si confronta con il presente, con l’impegno politico di oggi e nascono domande a cui sovente non si riesce a dare risposta

 

Prima della recita del 24 gennaio, dalle 19:45 alle 20:30, visita guidata a cura de La Civetta di Torino all’ex cimitero di San Pietro in Vincoli nei suoi vari ambienti: chiostro, cappella e cripte.

 

La stagione prosegue fino a maggio con 15 titoli e alcune teniture su più giorni per un totale 29 appuntamenti, in scena numerosi artisti e compagnie di richiamo nazionale (Saverio La Ruina, Emanuela Grimalda, Deflorian/Tagliarini, Enzo Vetrano, Stefano Randisi, Marco Martinelli/Ermanna Montanari etc), con attenzione alle compagnie del territorio (Santibriganti, Almateatro, Tedacà, Nessun Vizio Minore) e alla nuova generazione artistica (Gli Omini, Il Mulino di Amleto, Rosario Palazzolo, Lorenzo Bartoli).

 

CREDITI SPETTACOLO

con Elena Ruzza e Bianca De Paolis al contrabbasso - drammaturgia Gabriella Bordin con la collaborazione di Elena Ruzza - contributi all’allestimento Lucio Diana – regia Gabriella Bordin - Associazione Almateatro e Associazione Terraterra in collaborazione con il comitato “Se non ora quando - Torino”

 

INFO

inizio spettacoli ore 20:45

San Pietro in Vincoli Zona Teatro | via San Pietro in Vincoli 28, Torino

Biglietti: intero € 14 – ridotto € 12 (under 25, over 60, Abbonamento Torino Musei, Torino Show Card) – ridotto extra € 10 (residenti Circoscrizione 7, studenti universitari, tesserati CGIL) – carnet a 4 spettacoli € 40

Visita guidata pre-spettacolo: € 2

CONTATTI

ACTI Teatri Indipendenti | info@teatriindipendenti.org | www.teatriindipendenti.org | tel. 0115217099 | mob. 3313910441

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop