Torino News

TORINO, 20 January 2018

Teatro SOLO - UNA VITA con Fabrizio Pagella Sabato 20 gennaio 2018 Teatro Vecchio Mercato Gassino Torinese

solo_una_vita_con_fabrizio_pagella_sabato_20_gennaio_2018_teatro_vecchio_mercato_gassino_torinese_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Sabato 20 Gennaio alle ore 21.00
spettacolo 
"SOLO - UNA VITA"
con Fabrizio Pagella
drammaturgia e regia Monica Massone
QUIZZY TEATRO

​​SOLO – Una vita è la storia di un uomo “qualunque”, uno tra i milioni di Militi Ignoti, volti senza nome e corpi senza identità, della Prima Guerra Mondiale.
Siamo in un periodo compreso tra il 1913 e il 1917 e il giovane Antonio desidera un’emancipazione, un’affermazione di se stesso e della propria individualità, al contrario di quanto vorrebbero il padre (artigiano calzaturiero e proprietario di un’avviata bottega, ansioso di offrire una stabilità lavorativa al figlio), la madre (donna votata alla “quiete” domestica e al rispetto delle convenzioni sociali) e il “Professore” (conscio di poter giocare “al gatto e al topo” con il destino del giovane, capace di influenzare la riuscita o il fallimento della sua vita). Attorno a lui la compagnia di amici, uniformati a un’esistenza di sorrisi d’ordinanza e risate forzate, a una realtà fredda che Antonio rifiuterà, inseguendo il suo ideale di Libertà attraverso la Guerra.
L’unico attore sul palco cerca in ogni scena la verità della vita, restituisce allo spettatore una visione antropocentrica della guerra e in generale riconduce ogni discorso “di massa” all’unicità e alla relatività del singolo.
Scopo del progetto è raccontare la vita di Antonio tramite un flusso emotivo di eventi.
Il copione è stato originato da un canovaccio modellato sulla sensibilità d’attore di Fabrizio Pagella. La presenza della Video-Scenografia è a giustificare il discorso diretto in assenza fisica di un interlocutore; la bidimensionalità sta a significare l’artificialità del mondo esterno, l’assenza di empatia e comprensione, l’eccesso di doveri e obblighi, come se il rapporto tra Antonio e gli altri fosse schermato da una barriera di vetro, lo schermo da proiezione appunto.



Per maggiori informazioni e prenotazioni 
rivolgersi in segreteria al numero 011-19824814

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop