Torino News

TORINO, 10 March 2018

Musica LA STANZA DELL'AMORE Mahler e le rose - Orchestra Filarmonica di Torino

martedì 13 marzo, ore 21 Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino

la_stanza_dell_amore_mahler_e_le_rose_orchestra_filarmonica_di_torino_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Martedì 13 marzo, ore 21
Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino
LA STANZA DELL'AMORE
Mahler e le rose
Orchestra Filarmonica di Torino
Giampaolo Pretto direttore

Gustav Mahler
Sinfonia n. 1 in re maggiore Titano
(adattamento per ensemble di Klaus Simon)

INCONTRO  “LEGGERE LA CLASSICA”
venerdì 9 marzo, ore 18.30, Circolo dei lettori (via Bogino 9, Torino)

PROVA DI LAVORO  a pagamento:
sabato 10 marzo, ore 10-13, +SpazioQuattro (via Gaspare Saccarelli 18, Torino)

PROVA GENERALE  a pagamento aperta al pubblico:
domenica 11 marzo, ore 17, Teatro Vittoria (via Gramsci 4, Torino)


Mahler e le rose

Per farle crescere così belle si è perfino messo a cantare: una lenta cantilena che a tutti, in qualche modo, ricorderà l’infanzia. Sembrerebbe Fra’ Martino, ma è più solenne, più intima. Le ha curate, Mahler, le sue rose. E con esse la Prima Sinfonia. L’ha inondata con i suoni della natura, perché crescesse rigogliosa, e con la musica popolare, perché splendesse di un rosso intenso. Doveva esserne davvero innamorato: l’ha fatta e rifatta, non ne era mai convinto. L’ha smontata, rimontata, ricucita, ma alla fine, che capolavoro!

Seduti intorno a Mahler, ci sono diciassette musicisti invece dei cento previsti dalla partitura originale. Una follia (un ensemble da camera che suona come un’orchestra), un’ora di musica ed un mazzo di rose. Lo abbiamo già fatto, qualche anno fa, con la Nona, ed è stata una meraviglia.

                                                                                                        (testo a cura di Gabriele Montanaro)

 

Una Stanza dell'amore, un luogo dove rifugiarsi e coltivare la bellezza della passione: ogni casa dovrebbe possederne una e l'Orchestra Filarmonica di Torino ha voluto rendere unica la sua Stanza, sesta tra le Nine Rooms di stagione, con la straordinaria Sinfonia n. 1 in re maggiore Titano di Gustav Mahler.

 

La Prima del grande compositore austriaco viene presentata in un adattamento per ensemble del compositore tedesco contemporaneo Klaus Simon: una sfida per i diciassette musicisti dell'Orchestra, diretti per l'occasione da Giampaolo Pretto che di OFT è anche direttore musicale, i quali dovranno sprigionare dai loro strumenti la forza dei cento previsti dalla partitura originale.

 

Nel 1889 un genio non ancora trentenne dirigeva a Budapest la prima di un suo poema sinfonico in forma di sinfonia: il Titano. Dalla rinascita della Natura dopo l'inverno ai tumulti infernali nell'esplosione pirotecnica di uno dei finali più energizzanti della storia, Mahler finge di suddividere in quattro movimenti un viaggio appassionante che porta gli stigmi opposti dell'opera giovanile e del capolavoro maturo al tempo stesso; attraversando stili e motivi contrastanti, scatenando l'orchestra dai canti popolari alle bande di paese, dai temi più soffusi e segreti alle interiezioni più accese. 

 

Possono diciassette strumenti sostituire un'intera orchestra? Certo è una sfida, basata tutta sulla qualità del percorso narrativo e sul massimo rispetto introspettivo nei confronti di una partitura di profondità abissale” commenta Pretto, che con OFT coltiva il progetto intrapreso nel 2015 di proporre tutto il repertorio sinfonico di Mahler.

 

Il concerto di marzo, così come ogni concerto di stagione, verrà aperto dalla lettura, a cura dell'associazione liberipensatori “Paul Valéry” e della Scuola Teatro Sergio Tofano, di un breve ed emozionante testo scritto per l'occasione dal giornalista Lorenzo Montanaro. 

 

L’Orchestra Filarmonica di Torino, come ormai da anni, triplica la propria proposta concertistica, aggiungendo al concerto del martedì sera in Conservatorio la prova generale della domenica pomeriggio al Teatro Vittoria e la prova di lavoro del sabato mattina presso la sala multifunzionale di +SpazioQuattro, dando la possibilità al pubblico di seguire il lavoro dietro le quinte dal primo incontro con i direttori ed i solisti fino al concerto.

 

Prosegue inoltre l'inedita collaborazione di OFT con il Circolo dei lettori con gli incontri di “Leggere la Classica”, durante i quali alcuni solisti e direttori della stagione concertistica di OFT racconteranno grandi autori della musica classica. Per l'appuntamento di marzo al Circolo, in calendario venerdì 9 alle ore 18.30, Giampaolo Pretto accompagnerà il pubblico in un emozionante percorso nel mondo di Mahler.

 

CONCERTO: Biglietti in vendita presso la sede dell’Orchestra Filarmonica di Torino (via XX settembre 58 – lun 10.30-13; mart 14.30-18; merc 10.30-17; gio 14.30-18; ven 10.30-13) e mezz’ora prima del concerto presso il Conservatorio a euro 21, 15, 8.

PROVA GENERALE: Biglietti in vendita presso la sede dell’Orchestra Filarmonica di Torino (via XX settembre 58 – lun 10.30-13; mart 14.30-18; merc 10.30-17; gio 14.30-18; ven 10.30-13) e mezz’ora prima del concerto presso il Teatro Vittoria a euro 10, 8. 

PROVA DI LAVORO: Biglietti in vendita presso la sede dell’Orchestra Filarmonica di Torino (via XX settembre 58 – lun 10.30-13; mart 14.30-18; merc 10.30-17; gio 14.30-18; ven 10.30-13) a euro 3.

Per informazioni tel. 011 533387 – biglietteria@oft.it

 

INCONTRO “LEGGERE LA CLASSICA”: l'incontro al Circolo dei lettori è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. È possibile prenotare contattando il numero 011 4326827 o via mail all’indirizzo info@circololettori.it solo per i possessori delle Carte Plus del Circolo dei lettori.

 

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop