Torino News

TORINO, 13 April 2018

Musica Archi dell’Orchestra Filarmonica di Torino martedì 17 aprile 2018, ore 21 Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino

disponibili posti per la prova di lavoro (sabato 14) e la prova generale (domenica 15)

archi_dell_orchestra_filarmonica_di_torino_martedi_17_aprile_2018_ore_21_conservatorio_giuseppe_verdi_di_torino_news_torino_torino_piemonte
  Sergio Lamberto
Condividi

Martedì 17 aprile 2018, ore 21
Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino
LA PALESTRA
Match point
biglietti esauriti 

Gli Archi dell’Orchestra Filarmonica di Torino
Sergio Lamberto maestro concertatore
Marco Pierobon tromb
 

Johann Baptist Georg Neruda
Concerto in mi bemolle maggiore per tromba e archi

George Gershwin
Songs for Orchestra (adattamento per tromba, percussioni ed archi di Marco Pierobon)

Paul Hindemith
N. 2, 3, 5 dai Cinque pezzi per orchestra d’archi op. 44 n. 4 

Leonard Bernstein
West Side Story Suite (adattamento per tromba, percussioni ed archi di Marco Pierobon)

 

George Gershwin
Porgy and Bess Suite (adattamento per tromba, percussioni ed archi di Marco Pierobon)  

 

PROVA DI LAVORO a pagamento:
sabato 14 aprile, ore 10-13, +SpazioQuattro (via Gaspare Saccarelli 18, Torino)

PROVA GENERALE a pagamento aperta al pubblico: 

domenica 15 aprile, ore 17, Teatro Vittoria (via Gramsci 4, Torino)


Match point

La partita si annuncia come fisica, muscolare. Tra poco, sui campi a stelle e strisce, Bernstein e Gershwin si daranno battaglia in un incontro destinato a entrare nella storia del tennis. I due contendenti sono in palestra per l’ultimo allenamento, quello decisivo, che condiziona le possibilità di vittoria. Ognuno, tra pesi e addominali, ripassa mentalmente i colpi migliori. West Side Story da una parte – un diritto lungo-linea da 120 km/h – Porgy and Bess dall’altra – il rovescio sotto rete che spiazzerebbe qualunque avversario. In mezzo, a scaldare ulteriormente gli animi, due outsider europei che hanno imparato a mostrare i muscoli in ogni incontro.

Alla fine, sarà soprattutto il fiato a fare la differenza: per questo, come allenatore, abbiamo scelto uno dei migliori trombettisti in circolazione. Ci farà saltare, correre e divertire quanto basta, in attesa del match point.            
                                                                                                        (testo a cura di Gabriele Montanaro)


A dare fiato agli Archi dell'Orchestra Filarmonica di Torino, nel concerto di aprile, sarà Marco Pierobon, dalla solida carriera come trombettista.

E' un connubio inusuale quello del concerto “La palestra”, pensato per valorizzare un programma travolgente, che attraversa brani dei più grandi compositori del Novecento con una incursione nel periodo barocco, che si deve alla presenza del Concerto per tromba ed archi del boemo Neruda.


Il secolo scorso è invece fieramente rappresentato da Hindemit, Gershwin e Bernstein.

Di Paul Hindemith, compositore, violista e direttore d'orchestra tedesco, verrà presentata una selezione dai Cinque pezzi per orchestra d'archi op. 44 n. 4, che il maestro pensò per un'orchestra di giovani e che uniscono una visione lucida ad un discorso estremamente fantasioso. Un brano dove gli archi saranno protagonisti assoluti, l’unico senza la presenza della tromba.

Dall'altra parte dell'oceano troviamo invece George Gershwin, compositore, pianista e direttore d'orchestra statunitense. La sua opera spazia dalla musica colta al jazz ed è considerato l'iniziatore del musical americano. Tra i suoi lavori più noti ci sono le composizioni orchestrali in programma nella nuova stanza dell'OFT: Songs for Orchestra e Porgy and Bess Suite, entrambi presentati nell'adattamento per tromba, percussioni ed archi di Marco Pierobon.

Di Leonard Bernstein, compositore, pianista e direttore d'orchestra, verrà invece proposta la West Side Story Suite, ispirata al celeberrimo musical americano scritto negli anni '50 da Arthur Laurents e ispirato al dramma di William Shakespeare “Romeo e Giulietta”. Anche la Suite sarà presentata in un adattamento di Pierobon.

 

Gli Archi saranno guidati dal maestro concertatore Sergio Lamberto, che in questi anni ha saputo imprimere alla compagine una cifra stilistica che la rende unica e marcatamente riconoscibile.

Il concerto di aprile, così come ogni concerto di stagione, verrà aperto dalla lettura, a cura dell'associazione liberipensatori “Paul Valéry” e della Scuola Teatro Sergio Tofano, di un breve ed emozionante testo scritto per l'occasione dal giornalista Lorenzo Montanaro. 

 

OFT, come ormai da anni, continuerà a triplicare la propria proposta concertistica, aggiungendo al concerto del martedì sera in Conservatorio (i cui biglietti sono già esauriti) la prova generale della domenica pomeriggio al Teatro Vittoria e la prova di lavoro del sabato mattina presso la sala multifunzionale di +SpazioQuattro, dando la possibilità al pubblico di seguire il lavoro dietro le quinte dal primo incontro con i direttori ed i solisti fino al concerto.

 

PROVA GENERALE: Biglietti in vendita presso la sede dell’Orchestra Filarmonica di Torino (via XX settembre 58 – lun 10.30-13; mart 14.30-18; merc 10.30-17; gio 14.30-18; ven 10.30-13) e mezz’ora prima del concerto presso il Teatro Vittoria a euro 10, 8.

PROVA DI LAVORO: Biglietti in vendita presso la sede dell’Orchestra Filarmonica di Torino (via XX settembre 58 – lun 10.30-13; mart 14.30-18; merc 10.30-17; gio 14.30-18; ven 10.30-13) a euro 3.

Per informazioni tel. 011 533387 – biglietteria@oft.it

 

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop