Torino News

TORINO, 05 May 2018

Musica Semifinali piemontesi Arezzo Wave Music Contest 2018

semifinali_piemontesi_arezzo_wave_music_contest_2018_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Ci sarà di che ascoltare al Mezcal di Savigliano giovedì 3 maggio per la prima delle cinque date piemontesi dedicate alle semifinali Arezzo Wave Music Contest 2018: sul palco un assortimento pop, elettronico, rock e folk lascia spazio a ritmi e temi scanzonati del duoI Nemici, con Paolo Albera a chitarra e voce e Niccolò Bosio alla fisarmonica; seguono chitarre acustiche, tastiere e voci di Giulia Boeti e Silvia Gariglio dei Malagria che annunciano le atmosfere rarefatte ed elettroniche dei giovani VAMACPROTOCOLLO C. Presente in postazione mobile Radio Ohm, media partner in diretta streaming con interviste e una giuria dedicata per ciascuna delle semifinali, previste presso alcuni dei migliori club che hanno fatto della musica live loro tratto distintivo: Birra Ceca (Rivoli, martedì 8 maggio), Hydro (Biella, venerdì 11 maggio), Diavolo Rosso (Asti, mercoledì 16 maggio), CPG (Torino, giovedì 17 maggio). Mediapartner delle sessioni piemontesi anche le testate TorinoOggi.it TargatoCn.it.

Le tappe conclusive per i 20 finalisti regionali sono i palchi di Arezzo Wave2018: dal 1987 la Fondazione no profit Arezzo Wave Italiaorganizza il Love Festival,gran “concilio della musica” che nel corso degli anni ha realizzato più di 1900 concerti consolidando un grande numero di pubblici, programmi internazionali, palchi e servizi, costi.  Ha ospitato grandi nomi come Placebo, Kraftwerk, ChemicalBrothers, Elisa, Elio e Le Storie Tese, Gianna Nannini, Jovanotti, Daniele Silvestri, Faithless, Ben Harper, Nick Cave, Moby, Mika, Miriam Makeba, Youssou N’dour, David Byrne, Sonic Youth, Sinead O’Connors, Aphex Twin, Cypress Hill, DaveMatthews Band, Groove Armada, Carmen Consoli, Bandabardò, Living Colors, Editors, Subsonica, Vinicio Capossela, LouReed, Paolo Nutini, DeWolff, YannTiersen, Crookers, Caravan Palace, Caparezza, Marta sui Tubi, MaxGazzè, 77 Bombay Street, Grimus, Rangleklods, Raphael Gualazzi, EmisKilla, Joseph Arthur, Heymoonshaker.

 

I migliori finalisti Arezzo Wave Music Contest 2018, decretati da una giuria di addetti ai lavori composta da musicisti come Giuliano Sangiorgi dei NegramaroErriquez della BandabardòPetra Magoni, DJ Ralf,Francesco Fry Moneti(Modena City Ramblers) manager, giornalisti, operatori musicali italiani e stranieri si aggiudicano una lunga serie di premi (sezione completa su www.arezzowave.com) tra i quali la partecipazione a festival nazionali e internazionali(tra questi Collisioni, Home Festival, Pollino Music Festival, Metaponto Beach Festival, SMIAF San Marino,Rockin’1000 e, in collaborazione con KeepOn, Albori Music Festival, Suoni di Marca, Eco Sound Fest, Nuove Impressioni, MishMash Festival e Cinzella Festival), la  realizzazione di un videoclip e 2 giornate in studio di registrazione in collaborazione con IndiePendente e Mat Top Films; la  realizzazione di una compilation in collaborazione con DOC Live; sconti e opportunità in collaborazione con Tunecore; un premio in denaro in collaborazione con la Società Italiana Autori ed Editori.

 

I Musicisti:

I Nemicinascono nel 2010 dall’incontro artistico di Paolo Albera (chitarra acustica, voce, già chitarra e voce del gruppo pop-rock Nebbia) e Niccolò Bosio (fisarmonica). Dopo due stagioni di festival e concerti in tutta Italia dove si esibiscono cantando di «Amori e umori alterni, piccole buffe tragedie quotidiane, ballate acustiche con rime inventate e qualche errore di grammatica»producono, nel 2014, il loro primo disco, Canzoni sbagliate.  Il risultato è un pop definito dagli stessi autori «leggero, leggiadro»: fatto di testi nei quali regna il gioco di parole che talvolta sconfina nel volontario ed irriverente strafalcione grammaticale, Canzoni sbagliateraggiunge, tra lo scherzo sottile della ballata e i suoni acustici della chitarra, momenti di inattesa intensità.Paolo Albera è anche autore di My Spiace(nato in rete come una sorta di paradossale alternativa ai portali che hanno fatto la storia del social network segnando una nuova era nel mondo della musica e della comunicazione: il myspace e il like, ovvero il “mi piace” che governa le modalità di interazione sulla realtà virtuale di Facebook), pagina di approfondimenti culturali che è pure un «diario diffuso  di stato in luogo di una particolare periferia di Torino, Borgata Polo Nord, situata fra i quartieri San Paolo e Santa Rita».

I Malagrìasono un giovane gruppo pop/folk/cantautorale della provincia di Torino, composto da: Giulia (voce e chitarra), Silvia (tastiere e chitarra), Andrea alla batteria e Matteo al basso. Il quartetto si forma nell’ottobre del 2014 a Rivoli, e comincia suonando in locali della zona come l’Asylum di Collegno, il Tritolo di Avigliana e il pub BirraCieca 82 di Rivoli. Partecipa al Festival “Cantinomie” di Nichelino. Nel settembre del 2015 i Malagrìa suonano al circolo arci Border di Torino, in apertura a Francesco C. In formazione ridotta suonano in apertura a Bob Corn e Giorgieness. Date in altri locali di Torino come il Circolo Arci Sud, il Circolo Fuoriluogo, il Rat, la partecipazione a “OmegaxResistenza” a Spazio 211 e il Busking Here per il Reset Festival. Nel 2017 suonano alle Officine Corsare per l’Indiependence Festival, a “ElBarrio” per il Prima Era Fest, al Salotto di Mao presso il Lab di Piazza Vittorio.   

Vamac Band originaria di Candiolo; nascono nel 2011 e fin dall’inizio fondono le passioni musicali di ciascun membro della formazione fino ad arrivare al  rock alternativo. Tra concerti e sperimentazioni, nel 2017 danno vita al primo EP intitolato “MACh”, registrato presso lo studio RKH di Torino. Seguono i tre singoli che disponibili sul  canaleYouTube: Il lato (del mondo) https://www.youtube.com/watch?v=V4Pj8Nuupn8  - Amigdala https://www.youtube.com/watch?v=5fSk62UOWYc- Vetri rotti https://www.youtube.com/watch?v=LC3XInfEr-w.                                                                 I Vamac sono Valerio Margaria, basso elettrico e seconde voci Alberto Carboni, chitarra e voce; Matteo Gally, batteria e pad elettronici; Andrea Airò, chitarra;Chiara Bolla, tastiere, sintetizzatore e seconde voci.

Protocollo C  Daniele Saglia (DRUM) - Marco Vona (GUITAR) - Alessandro Aiello (KEYBOARD) -Fabrizio Gallo (BASS GUITAR). Il progetto strumentale nasce nel 2012 trovando una forma nel gennaio del 2017 con un disco d’esordio a cui seguono  concerti di presentazione dell’album. Durante i live vengono proiettate vignette che aiutano a calarsi nel concept del disco. Queste illustrazioni sono presenti sulcanale you tube della band come sottofondo alle canzoni. 

 

 

Arezzo Wave Music Contest è il concorso promosso da Fondazione Arezzo Wave Italia.

Partner Istituzionali: Regione Toscana, SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), Nuovo Imaie

Sponsor e partner tecnici: VueAudiotechnik, Smemoranda

Media Partner: Zero, Skuola.net, Radio Popolare, Tunecore

 

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop