Torino News

TORINO, 04 November 2018

Varie CioccolaTò. Dal 9 al 18 novembre 2018 Piazza San Carlo e via Roma

stand, eventi, laboratori, chef stellati

cioccolato_dal_9_al_18_novembre_2018_piazza_san_carlo_e_via_roma_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Una Mole di dolcezza invade la città. Piazza San Carlo e via Roma saranno il fulcro dell'edizione 2018 di CioccolaTò. Dal 9 al 18 novembre sarà possibile scoprire il cioccolato in ogni sua sfaccettatura. Un evento che coinvolge tutti: dai più piccini con laboratori mirati sull'educazione alimentare, ai palati più esigenti grazie alla partecipazione di grandi chef e maestri cioccolatieri. Un appuntamento della Città di Torino realizzato da Craun&Crest.


Il cuore della kermesse, come da tradizione, è Piazza San Carlo e via Roma, con gli stand degli artigiani, il palco per gli eventi e gli spazi dedicati ai laboratori. Il cioccolato in tutte le sue forme e varietà sarà protagonista in ogni sfaccettatura: non solo degustazioni, quindi, ma anche cultura legata a un cibo antico e celebrato, formazione per i più giovani sull’educazione alimentare e il pensiero rivolto anche verso i più sfortunati che con un pezzetto di ottimo cioccolato possono ritrovare il sorriso.

Sarà un'edizione carica di contenuti e valore. Grande attenzione è dedicata all’educazione e alla ricerca della qualità come elemento essenziale, da trasmettere ai più piccoli. Per questo abbiamo già un fitto calendario di prenotazioni da parte di scolaresche che parteciperanno ai nostri laboratori", sottolinea Gregorio Catricalà, organizzatore e responsabile di Craun&Crest.

“Il cioccolato è un prodotto eclettico, imprevedibile e dalle mille sfaccettature. Per lavorare nel migliore dei modi il cibo degli Dei è necessario avere le quattro P: passione, pazienza, pratica e perseveranza”, spiega il maestro cioccolatiere e delegato regionale Conpait, Alessandro Del Trotti.

Un programma che si divide in tre principali blocchi tematici: “Choco Talk”, “Choco Experience” e “Choco Kids”.  Gli stand saranno aperti sempre dalle 10 alle 22 (il sabato fino alle 24) e ogni giorno ci sarà la possibilità di degustare, conoscere e divertirsi. 

Durante i dieci giorni di dolcezza verrà proposto “Cioccolato a Corte”, organizzato da “Viaggi a Corte”: un percorso di degustazioni nelle residenze sabaude e nei caffè storici Torinesi che termina in Piazza San Carlo con la visita alla Fabbrica del Cioccolato e del Gianduiotto (info@viaggiacorte.it). Tra gli altri tour, anche “Torino Golosa Speciale CioccolaTò” che parte in piazza Castello dal punto info Turismo Torino, in collaborazione con SomeWere, ed è un itinerario nel centro storico della città per raccontare la storia del Piemonte più antico e gustare le golosità nate in quell’epoca tra nobiltà e popolo. Sabato 17 novembre, invece, torna “Choco Tram” la cena gourmet sullo special tram Gtt con un menu pensato per l’occasione (info www.gtt.to.it).

Tra i principali appuntamenti, sabato 10 novembre alle 11, il prof. Giorgio Calabrese medico specializzato in Scienza dell'Alimentazione, Docente di Nutrizione Umana e consulente del ministero della Salute dialogherà con il maestro cioccolatiere Guido Gobino sulle proprietà del cioccolato. Sempre sabato, alle 16, Clara e Gigi Padovani, definiti come la "coppia fondente del food writing" ripercorrono la storia del Cibo degli Dei in Piemonte, prima con Casa Savoia quando la cioccolata calda giunse alla Corte dalla Spagna, poi con il matrimonio tra cacao e nocciola, celebrato per la prima volta a Torino.

Coinvolti grandi chef stellati - Claudio Vicina “Casa Vicina Eataly” Torino, Andrea Larossa “Ristorante Larossa” Alba, Giovanni Grasso e la Pastry Chef Chiara Petracchini “Ristorante La Credenza” S. Maurizio Canavese, Marcello Trentini “Ristorante Magorabin” Torino - che sveleranno i loro segreti con Show Cooking di ricette dolci e salate dedicate al Cioccolato e il Cacao.

Per chi vuole sperimentare l’esperienza di una degustazione multisensoriale, venerdì 9 novembre dalle 17 alle 18, il maestro Guido Gobino - ambasciatore del cioccolato di qualità nel mondo - in collaborazione con l'Istitute Internazionale Chocolier proporrà un viaggio alla scoperta del cibo degli Dei che non si ferma al Gusto ma mescola il piacere del palato con l'Udito. In cuffia per accentuare la concentrazione verrà abbinata una attenta selezione musicale.

Tra gli appuntamenti più mondani, sabato 10 novembre ChocoLab si trasforma in una lounge per il Choco Silent Cocktail Party. In collaborazione con Radio Grp, Affini e alcuni Maestri del Gusto Vermouth verrà proposto un abbinamento speciale che mescola musica in cuffia stereo, cocktail creati dai bartender di Affini e tapas dolci e salate a base di cioccolato.

CioccolaTò, da quest’anno, assume anche una valenza sociale e guarda ai bimbi più sfortunati con progetti di sostegno. La “Nazionale Italiana dell’Amicizia” parteciperà attivamente organizzando i momenti di animazione per famiglie con bambini. Una collaborazione stretta, quella tra Craun&Crest e il presidente Walter Galliano, che vedrà parte del ricavato della kermesse devoluto per la riqualificazione del centro sportivo della Onlus a Falchera.

“La Cittadella dello Sport è un progetto importante, 40mila metri quadrati di terreno da bonificare e ristrutturare dove troveranno casa le persone più fragili, quelle colpite da malattie rare. Un lavoro fatto in onore della piccola Beatrice, mancata lo scorso febbraio, e della sua mamma per andare incontro a tante famiglie che ogni giorno rischiano di sprofondare nell’abisso delle cure per malattie poco studiate”, racconta Walter Galliano, Presidente della Nazionale Italiana dell’Amicizia.

Tra le tante sorprese, in piazza sarà possibile assistere alla realizzazione di sculture di cioccolato con le forme dei più famosi super eroi, che verranno donate ai piccoli pazienti dell’Ospedale Regina Margherita.

Grazie alla collaborazione con Selmi Group, azienda leader nel settore dei macchinari per la lavorazione del cioccolato e sponsor tecnico di Cioccolatò, Torino si trasformerà in un laboratorio di cioccolato a cielo aperto con due fabbriche del cioccolato. Una denominata “bean-to-bar” (dalla fava alla barretta) mostrerà in presa diretta tutte le fasi di lavorazione del cioccolato mentre l’altra fabbrica, per onorare la città, produrrà direttamente in loco il famoso gianduiotto piemontese, dalla nocciola al prodotto finito.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop