Torino News

TORINO, 12 November 2018

Musica Emidio Clementi & Paolo Spaccamonti - Scritti dall'interno Giovedì 15 novembre, ore 21. Sala Biblioteca Civica Villaggio Leumann

Ingresso gratuito

emidio_clementi_paolo_spaccamonti_scritti_dall_interno_giovedi_15_novembre_ore_21_sala_biblioteca_civica_villaggio_leumann_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Reading musicato su testi selezionati tra le testimonianze dei degenti dell’ex manicomio.

La voce narrante di Emidio Clementi, supportata dalla chitarra di Paolo Spaccamonti, porta i presenti tra le testimonianze degli ex ricoverati nel carcere di Collegno. Lettere, stralci processuali e contestualizzazioni storiche. Una serata in cui l’arte della parola e della musica si mettono al servizio del ricordo di un dolore. Nella speranza che non si ripeta.

Letture: Emidio Clementi _ Musiche: Paolo Spaccamonti

Giovedì 15 novembre, ore 21.
Sala Biblioteca Civica Villaggio Leumann
Corso Francia, 275, Collegno,TO

Ingresso gratuito. 

All'evento sarà presente la trasmissione Pro Loco di RadioOhm che verrà trasmessa in diretta su http://player.radioohm.it 

Emidio Clementi è scrittore e musicista. Con i Massimo Volume, di cui è voce, autore dei testi e bassista, ha pubblicato sei dischi.
L’ultimo, Aspettando i barbari (La Tempesta), è uscito a ottobre del 2013. Con il progetto El-Muniria, invece, ha pubblicato l’album Stanza 218 (Homesleep records, 2004) e con il nome Sorge, La guerra di domani per la Tempesta dischi. Come scrittore ha esordito con la raccolta di racconti e poesie: Gara di Resistenza
(Gamberetti editrice, 1997). Poi i romanzi: Il tempo di Prima (Derive Approdi editore, 2000); La notte del Pratello (Fazi editore, 2001); L’ultimo dio (Fazi editore, 2004) e Matilde e i suoi tre padri (Rizzoli, 2009). Del 2014 è la raccolta di racconti La ragione delle mani
(Playground/ Fandango). L’ultimo romanzo, L’amante imperfetto (Playground/ Fandango) è del 2017. Da anni porta in scena reading poetici e conduce laboratori di scrittura creativa.
Dal 2009 è docente esterno all’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Chitarrista e compositore di ricerca, Paolo Spaccamonti non ha mai perso occasione per affiancare alla propria attività solista collaborazioni di prestigio, dai reading con il giornalista Maurizio Blatto alle sonorizzazioni di film muti commissionate dal Museo del Cinema come Rotaie e Drifters (quest'ultimo in duo con Ben Chasny / Six Organs Of Admittance), documentari quali "I mille giorni di mafia Capitale" prodotto dalla Rai (cui ha collaborato firmando tre brani con Riccardo Sinigallia) e il film Neve Rosso Sangue, presentato al Torino Film Festival del 2015. Numerosi sono poi i risultati su disco: l’lp Spaccamombu, fusione in studio con i romani Mombu, lo split LP con Stefano Pilia e l'lp TORTURATORI, disco composto a quattro mani con il musicista americano Paul Beauchamp. Oltre ad incroci con Damo Suzuki (CAN), Bruno Dorella, Daniele Brusaschetto, Offlaga Disco Pax, Gup Alcaro, i video-artisti Masbedo e Donato Sansone, l'attore Valter Malosti, che non fanno che aggiungere a un curriculum in solitario già di assoluto livello, come testimonia l’accoglienza ai primi due album, Undici Pezzi Facili e Buone Notizie, oltre al terzo Rumors, uscito nella primavera del 2015 e accolto entusiasticamente da pubblico e critica come uno dei migliori dischi dell'anno. L'inizio del 2016 lo vede tornare sul palco con quelli che oramai sono due abituali collaboratori come il già citato Stefano Pilia e la violoncellista canadese Julia Kent, per la sonorizzazione dal vivo di C'era una volta di Carl Theodor Dreyer, su commissione del Museo del Cinema di Torino, Sempre nel 2016 firma la colonna sonora del film I CORMORANI, acclamato esordio alla regia di Fabio Bobbio, composta insieme al trombettista Ramon Moro. A Marzo del 2018 infine pubblica CLN, disco scritto in coppia con il tedesco Jochen Arbeit, chitarrista dei seminali Einstürzende Neubauten.http://paolospaccamonti.com/ 


La rassegna "Pazzi per la Musica -i legami tra suono e follia- Quarant’anni di Legge Basaglia" si concluderà il giovedì successivo con una “lezione” sulle connessioni tra la Storia della musica e la follia a cura di Maurizio Blatto.
A seguire: Perturbazione live 
Giovedì 22 novembre
“Suono folle” 
Ore 21, Lavanderia a Vapore
Corso Pastrengo, 51, Collegno TO 
Ingresso: 5 euro
ridotto 3 (studenti universitari di Collegno)
011 401 5900

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop