Torino News

TORINO, 04 May 2019

Mostre Fo.To 2019 - Fotografi a Torino 3 maggio – 16 giugno 2019

kermesse interamente dedicata alla fotografia in 90 strutture

fo_to_2019_fotografi_a_torino_3_maggio_16_giugno_2019_news_torino_torino_piemonte
Condividi

A seguito del grande successo riscosso nel 2018 dall’edizione pilota di Fo.To, che ha registrato un record di oltre 100.000 visitatori nelle 81 sedi che hanno aderito alla manifestazione, il Museo Ettore Fico è lieto di annunciare Fo.To 2019, che inaugurerà venerdì 3 maggio e chiuderà domenica 16 giugno 2019.

Torino torna a trasformarsi nella vivace cornice di una kermesse interamente dedicata alla fotografia e alla celebrazione delle varie e complesse sfaccettature di quest’arte, dalla fotografia storica a quella contemporanea, dal mondo analogico a quello digitale, dai grandi maestri classici ad autori giovani contemporanei.

Tre sono le componenti chiave di Fo.To: il suo voler essere un festival eclettico e democratico che dà voce a tutte le realtà che si occupano di fotografia; musei, fondazioni, gallerie, associazioni, biblioteche, studi di fotografi indipendenti e spazi no-profit.

La kermesse intende mettere in relazione tutte le realtà espositive costruendo una rete di mostre indipendenti per temi, orari e realizzazione.

In secondo luogo c’è il desiderio di voler essere una manifestazione fruibile per tutti e a tutti i livelli: dagli appassionati di fotografia ai collezionisti, dagli amatori ai professionisti, dagli adulti agli studenti.

In terzo luogo c’è il desiderio, da parte del Museo Ettore Fico, ente organizzatore, e di Andrea Busto, ideatore di Fo.To, di voler coinvolgere in maniera attiva e costruttiva tutte le realtà che a Torino e in Regione Piemonte si occupano di fotografia, dal centro alla periferia, nella ferma convinzione che fare rete sul territorio sia la chiave vincente per valorizzare le diversità e l’alta qualità dei singoli enti.

Fo.To nasce infatti dall’esplicita volontà del Museo Ettore Fico di dare vita a un progetto di collaborazioni e sinergie congiunte.

Le 90 adesioni a Fo.To 2019 dimostrano quanto la città stessa senta l’esigenza e il desiderio di avere un festival interamente dedicato all’arte fotografica.

Da quest’anno prende il via anche The Phair, fiera dedicata esclusivamente alla fotografia, che vede la partecipazione di circa quaranta gallerie italiane selezionatissime che esporranno le eccellenze fotografiche da loro rappresentate dal 2 al 5 maggio all’ex Borsa Valori in via San Francesco da Paola 28.

Tra Fo.To, The Phair e TAG (Torino Art Galleries) si è avviato un accordo di collaborazione supportato dalle istituzioni pubbliche (Regione Piemonte, Comune di Torino e la Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea - CRT), che insieme partecipano al rilancio primaverile della città e del sistema Arte cittadino già molto forte nel periodo autunnale di Artissima.

Inoltre anche UBS (Union de Banques Suisses) supporta Fo.To 2019.

Il fitto calendario di mostre e appuntamenti sarà consultabile in forma definitiva dal 2 maggio sul sito della manifestazione al link:

www.fotografi-a-torino.it

in cui si potranno trovare orari, date di inizio e fine mostre, elenco dei convegni, presentazioni, tavole rotonde e workshop.

«Abbiamo colto – dice Andrea Busto, direttore del MEF – l’esigenza degli operatori del settore di raddoppiare l’appuntamento di Contemporary Art Torino Piemonte, che si svolge a novembre, e di fare rete col tessuto urbano. Il progetto Fo.To è fatto di mostre, incontri, tavole rotonde, letture di approfondimento e si sviluppa in un arco di tempo lungo per dare la possibilità di viverlo a un pubblico il più vasto possibile e lontano da Torino».

Una mappa dettagliata e una brochure illustrata di tutti i luoghi coinvolti, con le informazioni relative agli indirizzi e orari di apertura e chiusura delle mostre, verrà stampata e distribuita gratuitamente in tutte le sedi coinvolte.

Si va da spazi storici come Palazzo Madama, i Musei Reali, la GAM fino a quelli di recente apertura, da quelli più innovativi e sperimentali a quelli più classici e consolidati, dalle fondazioni più note, come la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e la Fondazione Merz, fino a realtà come il PAV, che si sono insediate nella periferia o nei quartieri più multietnici cittadini per partecipare al processo di riqualificazione attraverso l’azione culturale.

Sabato 11 maggio si svolgerà la Notte bianca della Fotografia a cui parteciperanno le gallerie private, che resteranno aperte al pubblico dalle 18,30 alle 23.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop