Torino News

TORINO, 23 November 2019

Musica CHANGE TIME La coincidenza Orchestra Filarmonica di Torino 1- 3 dicembre 2019

con Massimo Quarta nel ruolo di solista al violino e di direttore

change_time_la_coincidenza_orchestra_filarmonica_di_torino_1_3_dicembre_2019_news_torino_torino_piemonte
Condividi

CHANGE TIME
La coincidenza
Orchestra Filarmonica di Torino
Massimo Quarta direttore e violino 

Wolfgang Amadeus Mozart
Concerto n. 4 in re maggiore per violino e orchestra K 218
Niccolò Paganini
I palpiti in la maggiore op. 13 (versione per violino e orchestra da camera)
Franz Joseph Haydn
Sinfonia n. 64 in la maggiore Hob.I:64
Tempora mutantur


PROVA DI LAVORO a pagamento:
domenica 1 dicembre, ore 10-13, +SpazioQuattro (via Gaspare Saccarelli 18, Torino)
PROVA GENERALE a pagamento:
lunedì 2 dicembre, ore 18.15, Teatro Vittoria (via Gramsci 4, Torino)
CONCERTO:
martedì 3 dicembre 2019, ore 21
Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino

Per l'ultimo concerto del 2019 l'Orchestra Filarmonica di Torino, con Massimo Quarta nel ruolo di solista al violino e di direttore, tocca alcune delle corde più sensibili del nostro periodo storico, che ben si riflettono nel passato anche meno recente: la necessità e la volontà di cambiare, mirabilmente richiamate dal programma di “Change Time”.

 

Mozart compose il concerto n. 4 in re maggiore per violino e orchestra K 218 nel 1775 ed è il quarto di cinque concerti pensati dal celebre compositore per lo stesso strumento. Lo contraddistinguono estro, virtuosismo ed una certa sensualità affidata al ruolo del violino, a cui si assegna il compito di innescare un cambiamento nel rapporto con l'orchestra. Sono queste caratteristiche sempre presenti nella musica composta da Mozart, ma che in questo brano si uniscono a un particolare e gradevole gusto italiano che a lungo, per alcuni, è stato ricollegato all'influenza che avrebbe avuto sul compositore salisburghese Luigi Boccherini.

I palpiti in la maggiore op. 13 di Niccolò Paganini prende spunto da un tema rossiniano del “Tancredi”, presentato nel 1813 prima alla Fenice e poi alla Scala di Milano. Paganini scelse una melodia delicata come “Di tanti palpiti” e, desideroso di cambiamento, vi costruì intorno una serie di variazioni dove il virtuosismo del violino diventa sfacciatamente protagonista, con toni da melodramma.

Conclude il programma un brano che ha l'urgenza del cambiamento già nel titolo: la Sinfonia n. 64 in la maggiore di Joseph Haydn conosciuta come Tempora mutantur. Scritta tra il 1773 e il 1775, ha questo nome perché la frase latina risulta sulle stesse partiture orchestrali: “I tempi cambiano” e, come recita la locuzione più estesa, “noi cambiamo con essi”, una atmosfera che accompagna tutta la sinfonia di Haydn e che conclude in pienezza il concerto, il quale il 5 dicembre verrà anche replicato a Padova, nella Stagione dell’Orchestra di Padova e del Veneto.

Il concerto di dicembre, così come ogni concerto della stagione, verrà aperto dalla lettura, a cura dell'associazione liberipensatori “Paul Valéry” e della Scuola Teatro Sergio Tofano, di un breve ed emozionante testo scritto per l'occasione dal giornalista Lorenzo Montanaro.

I concerti si tengono come sempre il martedì alle ore 21 al Conservatorio Verdi (Piazza Bodoni, Torino) e sono preceduti da prove di lavoro e prove generali aperte al pubblico.

La prova di lavoro di CHANGE TIME è in calendario domenica 1 dicembre, dalle ore 10 alle 13, a +SpazioQuattro (Via Gaspare Saccarelli 18, Torino) e permette al pubblico di osservare l’orchestra mentre mette a punto ogni dettaglio del programma.

La prova generale è invece in programma lunedì 2 dicembre, alle ore 18.15, al Teatro Vittoria (Via Gramsci 4, Torino) e sarà preceduta da una introduzione affidata ai quartetti d’archi in residence selezionati tra le classi di Musica d’insieme per strumenti ad arco del Conservatorio Verdi: per l’appuntamento di dicembre sarà protagonista il Quartetto Dunamis.

 

Una grande novità della Stagione 2019-2020 è la possibilità per chi partecipa agli appuntamenti dell’Orchestra Filarmonica di Torino di prenotare una esperienza di realtà virtuale, grazie ad un video in VR che OFT ha appositamente registrato e prodotto, sfruttando una tecnologia che offre sempre più possibilità e spunti creativi. In pochi minuti, grazie al video in virtual reality, OFT dà la possibilità al proprio pubblico, prima di sedersi in platea, di cambiare prospettiva e di immergersi tra i musicisti, come durante una vera esecuzione, sperimentando così l’emozione di essere seduto in mezzo all’orchestra. L’esperienza deve essere prenotata su www.oft.it ed è disponibile nelle date indicate.


Si segnala infine che anche in occasione della stagione concertistica TIME, i tre grandi musei della Città di Torino – GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, MAO Museo d’Arte Orientale e Palazzo Madama Museo Civico d’Arte Antica – il sabato precedente il concerto propongono, a rotazione, una visita guidata ispirata al tema del concerto stesso e volta a far scoprire al pubblico aspetti inediti del proprio patrimonio artistico. Il terzo appuntamento è in programma sabato 30 novembre, alle ore 16, alla GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea che propone “CHANGE TIME. Innovazione tra Futurismo e Pop Art”, visita guidata che riflette lo spirito di due momenti cruciali dell’arte del secolo scorso: il Futurismo e la Pop Art, che hanno profondi legami anche con il linguaggio musicale.
Alla fine del percorso in museo i partecipanti potranno, negli spazi dell’Educational Area, mettersi in gioco realizzando un ricordo dell’esperienza vissuta: una semplice spilla d’ispirazione futurista o pop, accessorio divertente e piccolo cambiamento di look. [Costo: 5 euro per la visita guidata + biglietto di ingresso al Museo secondo tariffe (gratuito Abbonati Musei e Torino Piemonte Card) Info e prenotazioni: 800329329 / Abbonamento Musei - www.abbonamentomusei.it].


CONCERTO: Biglietti in vendita presso la sede dell’Orchestra Filarmonica di Torino (via XX settembre 58 – lun 10.30-13; mart 14.30-18; merc 10.30-17; gio 14.30-18; ven 10.30-13) e mezz’ora prima del concerto presso il Conservatorio a euro 25, 15, 8.

PROVA GENERALE: Biglietti in vendita presso la sede dell’Orchestra Filarmonica di Torino (via XX settembre 58 – lun 10.30-13; mart 14.30-18; merc 10.30-17; gio 14.30-18; ven 10.30-13) e mezz’ora prima del concerto presso il Teatro Vittoria a euro 10, 5.

PROVA DI LAVORO: Biglietti in vendita presso la sede dell’Orchestra Filarmonica di Torino (via XX settembre 58 – lun 10.30-13; mart 14.30-18; merc 10.30-17; gio 14.30-18; ven 10.30-13) a euro 3.

Per informazioni tel. 011 533387 – biglietteria@oft.it

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop